Mont Pourri

Mont Pourri  3.779 metri  Scialpinismo

Dal Grand Col  PD/OSA  4,25 ore

Dislivello 1.450 mt dalla partenza della seggiovia Grand Col a q. 2.450 mt ad Arc 2000
Sviluppo 12 Km A/R
Esposizione ovest

Gran scialpinistica alla seconda vetta della Vanoise salendo e scendendo per il Grand Col.

Ad Arc 2000 abbiamo raggiunto in auto la seggiovia Grand Col q. 2.450 mt; si parte subito risalendo la pista chiusa senza fare portage. Raggiunto l’arrivo dell’impianto si prosegue in breve al Grand Col q. 2.935 mt dove si trovano due piccoli bivacchi. Si continua quindi verso il grande pendio ovest che scende dal Col de Roches. Il ghiacciaio del Grand Col è ripido e svalangato, lo risaliamo coi ramponi su neve molto dura. Dal Col de Roches q. 3.440 mt si scende con picca e ramponi un ripido canale di 70 metri circa che deposita sul Ghiacciaio di Geay. Dalla base del canale il resto del percorso è evidente, si risale il ghiacciaio superando qualche crepaccio ed una bella seraccata. L’esposizione ovest lascia in ombra tutta la salita, procediamo quindi sempre sci sulla schiena superando la crepaccia terminale e percorrendo la ripida cresta ovest giungiamo sulla panoramicissima vetta.

La giornata bellissima e piuttosto fredda ci fa ammirare un panorama super!

Discesa per la via di salita, calzati gli sci alla base della cresta sciamo il ripido ghiacciaio di Gaey su neve liscissima come un biliardo (sciata impegnativa per me). Risalito il canale con picca e ramponi verso il Grand Col scendiamo il suo omonimo ghiacciaio anch’esso ripido e inizialmente su neve dura per finire poi a sciare su una grande slavina ove la neve non ha minimamente mollato. Guadagnato il Grand Col siamo tornati all’auto su un bel firn prima e su fastidiosa neve a conchette poi; peccato perché il Pourri è un itinerario sciisticamente di primo livello e avrebbe meritato neve migliore.

Dopo un mese di mancato rigelo nei weekend oggi ne abbiamo avuto troppo 😅

Con Gabriele a metà giugno 2023.