Wildspitze

Wildspitze  3.772 metri

Saliti per la via normale  PD-  3,20 ore
Scesi per la cresta nord-est ed il Rofenkarjoch  PD 3 ore

Dislivello 1.100 mt + 480 mt pernottando al rif. Bresaulerhutte

In rosso la via normale di salita, in verde la discesa per il Rofenkarjoch

Salita alla seconda vetta più alta dell’Austria col CAI Bellano a fine luglio del 2017.
Dopo un anno di pausa torniamo a fare la gita su ghiacciaio, decisamente la più bella dell’anno.
Scegliamo una meta meno famosa e un po’ lontana, ma parecchio affascinante, la cima selvaggia!

Siamo saliti sabato alla comoda Bresaulerhutte, si raggiunge con una seggiovia da Vent, poi un’ora di facile sentiero.

La mattina seguente sveglia alle 4.45 e dopo la colazione partiamo speranzosi con la meteo non proprio buona. Salendo sugli sfasciumi il cielo si apre ed arriviamo al tratto ferrato che è quasi limpido.
Salite le non difficili catene ci leghiamo sul ghiacciaio e abbastanza rapidamente raggiungiamo la rocciosa cresta che ci porta alla panoramica croce di vetta.

Siamo in cima in 11, bravi tutti!

Intraprendiamo la discesa dalla creta nord-est, nevosa con ghiaccio affiorante, con attenzione passiamo sotto la parete nord e transitiamo a fianco di stupendi seracchi.
Risaliti ad un colletto scendiamo verso il sofferente ghiacciaio Rofenkarjoch ed in breve al rifugio.