Senggchuppa

Senggchuppa  3.606 metri  Scialpinismo

Parete nord-est PD/OSA 4.2 la discesa dalla vetta  4,10 ore

Dislivello 1.700 mt in giornata da Rossbodestafel
Sviluppo 8 Km A/R
Esposizione nord-est

Classica scialpinistica di tarda primavera, partiti alle 5 da Rossbodestafel 1.930 mt si spallano gli sci per un’ora e un quarto sul sentiero estivo, finalmente si possono calzare a 2.600 mt!
Si risale il Griessernugletscher verso l’evidente bivacco De Zen, a circa 2.800 mt il forte rigelo notturno ed i ripidi pendii ci consigliano di proseguire con i ramponi. Raggiunto il bivacco inizia la parte più ripida della salita, visto il fastidioso vento decido di lasciare gli sci a 3.050 mt mentre Arno prosegue sci sulla schiena…
La neve è ottima e consente una veloce progressione sul Mattwaldgletscher con una picca e un bastoncino, si giunge quindi sulla parete nord-est della Senggchuppa a 45° che risaliamo al centro, c’è poco ghiaccio evitabile.
In breve sbuchiamo sotto la calotta di vetta e con un corto traverso arriviamo alla croce sommitale.

Salita bella e diretta con la nord del Fletschhorn che ruba la scena!

Dopo una breve pausa alle 9.30 inizio la discesa a piedi e Arno poco dopo mi segue con gli sci, col senno di poi avrei potuto portare gli sci fino a 3.400 mt al colletto con il Gamserchopf poiché da lì pendenza ed esposizione diminuiscono leggermente.
Rimessi gli sci mediante un bel canalino finale arriviamo a 2.500 mt dove un’oretta di portage ci riporta alla macchina.

Montagna in buone condizioni dai 2.500 mt in su, ottime sopra, peccato per il lungo portage iniziale!

Con Arno a fine maggio 2022.