Pizzo Cassandra

Pizzo Cassandra 3.226 metri  Scialpinismo

Via normale  PD/BSA+  3,50 ore dal Rif. Ventina

Dislivello 1.250 mt dal Rif. Ventina + 400 mt il giorno precedente

Il Pizzo Cassandra è un “satellite” del Disgrazia, sono collegati da una lunga cresta. Soffre la vicinanza del fratello minore ed a torto è un po’ snobbato.
Viene salito dalla Valmalenco, partendo da Chiareggio ed attraversando il bellissimo ghiacciaio del Ventina.

La salita è molto bella e completa ed è spesso usata dai corsi CAI a fine primavera/inizio estate, purtroppo ad estate inoltrata le condizioni della terminale non sono sempre buone e ci costrinsero alla ritirata a metà luglio 2015. Non troppo difficile è anche la sua parete nord-est AD adatta a chi abbia un minimo di esperienza.
Caparbiamente però sono tornato con Fabio a inizio maggio 2016 con gli sci, salendo al tardo pomeriggio sci in spalla all’ospitale rifugio Ventina.
La mattina seguente, messi subito gli sci, abbiamo iniziato la lunga risalita del ghiacciaio di Ventina, questa volta in ottime condizioni, lasciando gli sci poco oltre la crepaccia terminale.
Poi con ramponi e piccozza abbiamo risalito la bella e non difficile cresta (salvo un passaggio di II+ rognoso in discesa, consigliabile la corda con presenza di neve) che ci ha portato alla panoramica e piccola vetta.
Bella sciata poi sul ghiacciaio, nel complesso una grande uscita!