Piz Blaisun

Piz Blaisun  3.200 metri

Cresta Est F+  3 ore
Via normale EE  2,30 ore

Dislivello 1.100 mt 

In verde la cresta est del Blaisun, in rosso la normale e la salita al Piz Pischa

Giro all’Albulapass che si mostra un po’ innevato.
Partiti dal parcheggio poco prima del passo si segue il sentiero verso la Chamanna d’es Cha. Dalla bocchetta di Gualdauna a 2.500 metri, proprio sotto al Muntischè, si abbandona il sentiero per risalire il pratoso crinale est del Piz Blaisun. La neve incomincia proprio alla bocchetta, salendo un poco incominciano le roccette dove calzeremo i ramponi. La cresta è abbastanza semplice ma lunga con numerosi saliscendi, l’accumulo nevoso man mano aumenta superando anche i 20 cm.
Superata l’anticima un salto roccioso sbarra la strada, si traversa quindi nella parete sud e si prende un canale che stringendosi deposita sulla cresta a breve distanza dalla vetta. L’ultimo semplice tratto di quest’ultima deposita in cima.
La discesa la effettueremo per la via normale sulla facile dorsale nord verso la Forcola Pischa mt 2.871; da qui il sentiero conduce verso la Chamanna d’es Cha, prima di raggiungerla una svolta riporta sul sentiero verso il posteggio.
Bella piramide salita con un divertente anello, la neve ha dato un tocco alpinistico all’ascesa.

Ad inizio ottobre 2019 con Marco e Carlo.