Monte Bianco

Il Monte Bianco è la montagna più alta d’Europa, misura 4.810 metri, è il sogno per chi inizia a praticare alpinismo.
Prevalentemente di natura granitica, irta di guglie e di creste, intagliata da profondi valloni nei quali scorrono numerosi ghiacciai, la nascita dell’alpinismo coincide con la data della sua prima ascensione: l’8 agosto 1786.

Il gruppo è composto da ben 28 cime oltre i 4000 metri, la cui buona parte è considerata abbastanza difficile o difficile.

Celebri sono le sue creste: Brouillard, Innominata, Peuterey, Traversata delle Grand Jorasses e cresta di Rochefort, Aiguille du Diable…

map-mont-blanc

Ascensione grandiosa, è iper-frequentata e certo in vetta non vi ritroverete soli!

Le vie normali per la vetta principale sono quattro:
La via normale francese a nord-ovest, 2.450 metri di dislivello e difficoltà PD-. L’ho percorsa in salita l’8 agosto 2016 passando anche per la vetta del Dome de Gouter. Il primo giorno si prende funivia+trenino e si cammina 5 ore per raggiungere il Rif. Gouter a 3.817 metri. Prenotare con largo anticipo al Rif. de Gouter per non rischiare di trascorrere la notte sul pavimento!
La via dei Trois Mont Blanc a nord-est, 1.700 metri di dislivello e difficoltà PD+. L’ho percorsa in discesa l’8 agosto 2016 passando anche per la vetta del Mont Blanc du Tacul. Se la si percorre in salita si pernotta al Rif. Cosmiques a breve distanza dalla funivia dell’Aiguille du Midi. Entrambe segnate in ROSSO.
La via dei Grands Mulets a nord, 2.500 metri di dislivello e difficoltà PD. Normalmente percorsa con gli sci la primavera, pernottando al Rif. Grands Mulets. Segnata in GIALLO.
La via normale italiana a sud-ovest, 3.210 metri di dislivello e difficoltà PD+. Si pernotta al Rif. Gonella, poi si affronta il ghiacciaio del Dome molto crepacciato a stagione avanzata, fino a congiungersi con la via normale francese prima della capanna Vallot. Segnata in VERDE.

map-mont-blanc-vetta

4000:

Satelliti:

Scialpinismo: