Dent Blanche

Dent Blanche  4.357 metri  

Wandfluegrat, via normale, cresta sud  AD+  3,20 ore

Dislivello 850 mt dalla Cabane De La Dent Blanche, 1.750 metri il giorno precedente

Montagna splendida che appare come una piramide con quattro creste di roccia e neve.
Noi siamo saliti per la Wandfluegrat la via normale (cresta sud).
Raggiunta domenica la Cabane de la Dent Blanche mt 3.507, piccolo e grazioso rifugetto che richiede quasi 1.800 metri di dislivello e 4,30 ore di cammino con innocuo ghiacciaio finale.
Lunedì mattina sveglia alle 4 e dopo mezz’ora siamo in marcia, purtroppo al contrario delle previsioni nevica e c’è forte vento; la prima parte della salita si svolge su creste non difficili intervallate da 2 ghiacciai, il secondo ghiacciaio è più ripido e crepacciato e si conclude con un bel traverso in ghiaccio!
Dopo di essi si arriva al Gran Gendarme, lo si potrebbe scalare direttamente IV grado, ma le rocce verglassate consigliano di eluderlo a sinistra per un largo canalone dietritico che conduce sull’esposta cresta sud. In cresta si supereranno 5 torrioni, qualcuno sul filo, altri saranno aggirati, le difficoltà raggiungono il III+ in qualche passaggio, certamente scalare coi guanti pesanti e col piumino complica un po’ le cose.
L’ultimo tratto di cresta, piuttosto affilato, conduce alla bellissima croce di vetta.
Purtroppo la visibilità è nulla, dopo una breve pausa iniziamo la discesa che sarà ben più lunga della salita, faremo 6/7 doppie, nel frattempo continua a nevicare, smetterà solo un’ora prima di raggiungere il rifugio.

Ascesa completa ed impegnativa di grande soddisfazione.

Con Manuele ad inizio agosto 2019